Perché acquistare una bici elettrica con il bonus?

bici elettrica

La bici elettrica, detta anche bicicletta a pedalata assistita, è una bici alla cui azione propulsiva umana si aggiunge quella di un motore elettrico. 

La bicicletta elettrica, ottenibile con il bonus bici, è molto silenziosa, non ha nessuna emissione inquinante durante il funzionamento e assicura decine di km di autonomia usando l’assistenza del motore, con un coefficiente di ripartizione del lavoro fra motore e ciclista variabile e spesso selezionabile dal ciclista stesso.

L’ultima novità del settore è la bicicletta elettrica pieghevole che permette di essere portata agevolmente sui mezzi di trasporto pubblico con la possibilità di essere portata a casa o in ufficio occupando un minimo spazio senza un particolare ingombro. Quest’ultimo punto è particolarmente importante soprattutto per la sicurezza del bene poiché i furti di bici aumentano negli anni poiché continuano a essere non essendo beni registrati.

Rispetto ai componenti di una bici classica, le migliori ottenibili con il bonus hanno:

  • Motore, sono motori elettrici in corrente continua con tensioni da 12 a 48 V, integrati sull’asse di una delle due ruote, spesso su quella posteriore;
  • Batteria, ne esistono diversi tipi, le più affidabili sono quelle agli ioni di litio da 10-15 Ah da 24 a 36 V. Con batterie di questa capacità è possibile percorrere, in base al livello di assistenza, al peso del veicolo e del ciclista, dai 40 ai 180 km e oltre;
  • Caricabatteria;
  • Freno (interruttore elettrico);
  • Centralina e blocco di accensione;
  • Sensore di pedalata, che comunica alla centralina se si sta effettivamente pedalando, cosi che il motore possa essere attivato;
  • Indicatore dello stato di carica della batteria.

È evidente quindi quali siano i vantaggi rispetto all’uso della bicicletta classica, perché questa permette un uso quotidiano anche senza fatica permettendone quindi l’uso per andare a lavoro, all’università, a fare la spesa, evitando così il traffico, le difficoltà nel trovare parcheggio e i costi relativi alle strisce blu.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email